Serrocroce Birrificio Agricolo

L’azienda Serrocroce nasce nel 1969 in un’area montana di elevatissimo valore storico-ambientale al confine tra tre regioni, Campania, Puglia e Basilicata, nel comune di Monteverde (AV) inserito tra i 100 borghi più belli d’Italia dal Touring Club Italiano. La sua superfice aziendale, in un’area a forte connotazione cerealicola, è di 30 ettari in cui vengono coltivati orzo, grano e spezie come il coriandolo e recentemente si è avviato anche la coltivazione del luppolo in modo da avere una filiera chiusa per la produzione della birra aziendale. Alla terza generazione di agricoltori, Vito Pagnotta, titolare dell’azienda, decide di dare valore aggiunto alla propria materia prima e nel 2011, grazie alla filiera corta, crea il primo birrificio agricolo campano, trasformando i cereali direttamente in azienda e creando un prodotto di altissimo pregio: la birra artigianale Serrocroce. La tecnica di lavorazione è stata affinata negli anni e migliorata con vari percorsi di studio lavoro sviluppando ed investendo in ricerca, collaborando con istituti di ricerca pubblici e privati e con l’Università con lo scopo primario di ottenere un prodotto che rispetti l’ambiente e sia eccellente per le caratteristiche merceologiche. Tra le birre prodotte che hanno riscosso grande successo la GRANUM, il cui ingrediente principale è il Senatore Cappelli, birra fortemente legata al territorio tant’è che ottiene nel 2019 e nel 2020 il premio Birra Slow sulla Guida alle Birre d’Italia di Slow Food.  Inoltre, grazie a produzioni green oriented sta proponendo una valorizzazione dello scarto dei cereali utilizzati per la lavorazione della birra.; ad oggi il sottoprodotto ottenuto (trebbie di birra), viene utilizzato come mangime alternativo in ambito zootecnico o utilizzato per prodotti da forno destinati alle degustazioni in azienda. Tra le attività di ricerca che si stanno sviluppando con il CNR grazie ad una nuova tecnica come la cavitazione si tenderà ad ottenere una birra artigianale gluten-free. Si tratta di un nuovo prodotto attualmente non presente sul mercato e dalle grandi potenzialità. Infine, l’utilizzo dei fusti grani antichi, considerati uno scarto potrebbero trovare una nuova via di riutilizzo come elementi in grado di sostituire le cannucce di plastica. L’azienda Serrocroce ha ricevuto numerosi riconoscimenti per i risultati raggiunti tra cui l’OSCAR GREEN per l’AGRICOLTURA che la Coldiretti dedica alle migliori innovazioni introdotte dai giovani agricoltori. Il birrificio agricolo Serrocroce fa parte del partenariato del Progetto GRADITI, grani antichi per prodotti salutistici finanziato dalla Regione Campania nell’ambito della Misura 16.2.dotti salutistici finanziato dalla Regione Campania nell’ambito della Misura 16.2.